Cronaca

Era scomparso, bimbo ritrovato morto dentro una lavatrice

Il piccolo si chiamava Troy Khoeler, aveva 7 anni di età ed era stato adottato dai genitori tre anni fa

Un bimbo, dichiarato scomparso, è stato ritrovato morto in una lavatrice. È accaduto in Texas, e il corpicino del bambino di 7 anni è stato ritrovato lo scorso venerdì.

Scomparso bimbo, è stato ritrovato in una lavatrice

Il bimbo di 7 anni, di nome Troy Khoeler, era stato inizialmente dato per scomparso giovedì mattina, 28 luglio. Il corpicino di Troy è stato trovato dentro una lavatrice. Il ritrovamento è stato effettuato dopo intense ricerche coordinate dal tenente Robert Minchew, dell’ufficio dello sceriffo della contea di Harris, vicino Houston.

La denuncia per la scomparsa

La denuncia della scomparsa di Troy era stata data dai genitori adottivi del piccolo, residenti a Spring, non lontano dalla metropoli texana. Il bimbo era stato adottato dalla coppia tre anni fa. L’allarme della famiglia era stato raccolto dalla polizia poco dopo le 5 del mattino di giovedì. I genitori avevano dichiarato agli investigatori di essersi accorti della sparizione del figlio attorno alle 4. Il papà del bambino era in casa, la mamma aveva appena finito il turno di notte in ospedale. La scomparsa del bambino era stata subito segnalata sui social da Mark Herman, del distretto di polizia della contea.

La scoperta

Non molto tempo dopo l’inizio delle ricerche, la scoperta: il corpo senza vita del piccolo, con in vestiti addosso, era dentro una lavatrice a carica dall’alto, nel garage della sua stessa casa. Non è chiaro se ci fosse acqua all’interno della lavatrice o se il coperchio fosse chiuso. Saranno necessari esami approfonditi sul corpo della vittima per stabilire la causa esatta del decesso. Per il momento, le forze dell’ordine stanno battendo tutte le piste investigative, da quella dell’omicidio a quella dell’incidente domestico.

Gli agenti hanno immediatamente interrogato Jermaine Thomas, il padre adottivo di Troy, e l’uomo ha rivelato che le porte della casa, negli attimi coincidenti con la scomparsa del bambino, erano “misteriosamente aperte“.

Articoli correlati

Back to top button