Cronaca

Traffico di droga tra Basilicata e Puglia: 22 indagati

L'associazione finalizzata al traffico di droga svolgeva le proprie attività tra il Vulture-Melfese, in Basilicata e la provincia di Foggia,

È stato scoperto un traffico di droga tra Basilicata e Puglia. I carabinieri di Potenza hanno emesso una ordinanza di misura cautelare restrittiva a carico di 22 indagati.

Traffico di droga tra Basilicata e Puglia: 22 indagati

Un’associazione finalizzata al traffico di droga tra il Vulture-Melfese, in Basilicata e la provincia di Foggia, in Puglia, è stata sgominata da un’operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Potenza, coordinati dalla Dda potentina. I Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare restrittiva a carico di 22 indagati, “gravemente indiziati di associazione finalizzata al traffico illecito, detenzione e spaccio di stupefacenti, estorsione aggravata dal metodo mafioso e detenzione di armi automatiche clandestine”.

I particolari sono stati illustrati, questa mattina, al Palazzo di Giustizia di Potenza, dal Procuratore capo della Repubblica, Francesco Curcio. Ventidue gli indagati: undici dei quali raggiunti da custodia cautelare in carcere, quattro dalla misura degli arresti domiciliari, uno da quella del divieto di dimora nelle Regioni Puglia e Basilicata e sei in quella dell’obbligo quotidiano di presentazione alla polizia giudiziaria. Le misure cautelari sono state richieste e disposte a seguito di una vasta ed articolata attività d’indagine, svolta dai militari del Comando Provinciale dei Carabinieri con la direzione ed il coordinamento della D.D.A., che ha permesso di raccogliere gravi indizi in merito all’esistenza ed all’operatività, nel Comune di Melfi ed in tutta l’area del vulture-melfese di un’organizzazione stabilmente dedita ad attività di narcotraffico.

L’iniziativa cautelare si iscrive nella costante opera di contrasto a tutte le forme di criminalità organizzata del territorio, la cui declinazione nel settore degli stupefacenti assume contorni di particolare allarme sociale, oltre che per le pesanti ricadute sulla salute pubblica, anche per la gravità dei reati satellite a cui, come nel caso di specie, il fenomeno criminoso comunemente si accompagna.

Articoli correlati

Back to top button