Cronaca

Ora è ufficiale: Cristiano Ronaldo torna al Manchester United | I DETTAGLI DELL’AFFARE

Ufficiale, Cristiano Ronaldo è un nuovo giocatore del Manchester United. L'annuncio dei Red Devils: trattativa da 28 milioni di euro

Ora è ufficiale, Cristiano Ronaldo è un giocatore del Manchester United. Il club inglese ha annunciato l’acquisto dell’attaccante portoghese che nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 27 agosto, ha lasciato Torino a bordo di un aereo privato per raggiungere prima Lisbona e poi l’Inghilterra dove torna a giocare dopo aver vestito la maglia della Juventus.

Ufficiale Cristiano Ronaldo al Manchester United

Tra Juventus e Cristiano Ronaldo è finita: l’agente Mendes lo ha comunicato alla società bianconera, che ha dettato le condizioni. Servono almeno 25 milioni di euro per il cartellino del portoghese, che ha già lasciato Torino. Il Manchester City, che aveva chiesto al procuratore di CR7 di liberarlo a costo zero, ha gettato la spugna, ma è spuntata anche la possibilità United, poi diventata concreta.



Cristiano Ronaldo al Manchester United, quanto guadagna la Juventus 

I Red Devils hanno presentato un’offerta ufficiale alla Juve intorno ai 28 milioni di euro (la cifra che coprirebbe l’ammortamento. Si tratta quindi verso una cessione vera e propria, non a parametro zero, come avrebbe voluto il Manchester City.

Quanto guadagna Cristiano Ronaldo al Manchester United: il contratto

La società di Old Trafford ha messo sul piatto un contratto biennale, riportano in Inghilterra, da circa 25 milioni più bonus a stagione.

Il ritorno

Per Cristiano Ronaldo si tratta di un ritorno al Manchester United. Il 13 agosto 2003 Cristiano Ronaldo si è trasferito dallo Sporting Lisbona al Manchester United per 12,24 milioni di sterline, diventando così il teenager più costoso nella storia del calcio inglese. Oltre a ciò diventa anche il primo giocatore portoghese dei Red Devils.

Chiede di vestire la maglia numero 28 (come allo Sporting), per evitare pressioni ed eventuali paragoni nel caso scegliesse la numero 7, storicamente amata dai tifosi del Manchester, essendo stata in passato di campioni come George Best, Bryan Robson, Éric Cantona e, fino alla stagione precedente, David Beckham: viene tuttavia convinto da Alex Ferguson ad indossare proprio il 7.

Esordisce con i Red Devils il 16 agosto 2003 contro il Bolton, subentrando al 60′ al posto di Nicky Butt. Segna la sua prima marcatura per il Manchester con un calcio di punizione, nella vittoria per 3-0 ai danni del Portsmouth il 1º novembre 2003. Dopo aver pagato un periodo di adattamento al calcio inglese, Ronaldo si rende protagonista di una buona stagione d’esordio, collezionando 29 presenze in campionato (40 totali) e segnando anche il primo gol nella finale di Coppa d’Inghilterra vinta per 3-0 contro il Millwall.

Il 19 marzo 2008 – con la doppietta segnata ai danni del Bolton – il portoghese supera George Best, che nella stagione 1967-1968 aveva messo a segno 33 gol tra coppe e campionato. Il record era rimasto imbattuto per quarant’anni. Il 21 maggio contribuisce alla conquista della UEFA Champions League 2007-2008 da parte del Manchester, realizzando il gol del momentaneo 1-0 contro il Chelsea. La partita si deciderà ai tiri di rigore, che vedranno i Red Devils prevalere per 6-5, nonostante un errore dello stesso Ronaldo. Chiude la stagione con 42 centri in 49 partite disputate.

A fine stagione si laurea capocannoniere – con 31 gol in 34 partite – della Premier League (che gli consentono di vincere la Scarpa d’oro 2008, con 62 punti) e della Champions League, con 8 gol in 11 partite, contribuendo in maniera decisiva alla conquista dell’accoppiata titolo inglese-Champions League da parte dei Red Devils. Il 21 dicembre 2008 vince con la propria squadra la Coppa del mondo per club FIFA 2008. Termina l’avventura con la maglia dello United segnando 118 gol in 292 partite e vincendo in quattro occasioni il premio FA Premier League Player of the Month (novembre e dicembre 2006, gennaio e marzo 2008).

Articoli correlati

Back to top button