Cronaca

Cadavere con un coltello conficcato nel petto ritrovato in un parcheggio

Un uomo di 41 anni è stato ritrovato in auto con un coltello nel petto: la vettura era ferma in un parcheggio alla periferia di Pisa.

Si è avvelenato e poi si è conficcato un coltello nel petto: giallo nel Pisano

Secondo una prima ricostruzione, il quarantunenne si sarebbe suicidato: la vittima è un operaio originario di Cascina che, secondo le immagini dalle telecamere di videosorveglianza del parche si sarebbe anche avvelenato prima di conficcarsi nel petto un coltello da cucina.

Il quarantunenne avrebbe raggiunto il parcheggio a Ospedaletto intorno alle 5.00 del mattino e, sceso dall’auto, avrebbe bevuto una bottiglia di trielina che aveva nel bagagliaio. Poi sarebbe tornato in auto e si è accoltellato.

La salma della vittima è stata trasferita all’Istituto di medicina legale dell’università di Pisa a disposizione dell’autorità giudiziaria che deve decidere se disporre l’autopsia oppure restituire il corpo alla famiglia.

 

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio