Cronaca

Vaccini in vacanza, Costa: “Possibile se c’è accordo tra regioni”

"Massima disponibilità, ma siamo di fronte a un problema di difficile gestione operativa"

Vaccini anti covid anche in vacanza? “È possibile se tutto passa attraverso un accordo tra le regioni”. Lo dice il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ai microfoni di ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio1.

Vaccini in vacanza, Costa: “È possibile”

“C’è massima disponibilità a favorire le condizioni che permettano un incremento della vaccinazione e una agevolazione ai cittadini per potersi vaccinare. È chiaro – sottolinea Costa – che siamo di fronte a un problema di difficile gestione dal punto di vista operativo: abbiamo piattaforme regionali per le prenotazioni che sono differenti e non comunicano tra loro, ci vorrebbe una collaborazione anche da parte dei cittadini nel comunicare dove vanno e che tipo di vaccino hanno fatto”.

Rileva Costa

E comunque, rileva il sottosegretario, “dobbiamo fare una differenziazione perché ci sono turisti, penso per esempio ai proprietari di seconde case, che passano un lungo periodo nei luoghi di vacanza e in quel caso – ricorda Costa – c’è già la possibilità perché ci si può iscrivere e fare una residenza temporanea. E’ chiaro che non possiamo rincorrere il turista che fa un weekend e vaccinarlo. Però io credo – aggiunge – che di fronte a soggiorni lunghi sicuramente è un’ipotesi percorribile. Ripeto – conclude – ci deve essere un accordo tra le regioni perché tutto deve passare attraverso una compensazione dei vaccini”.


Articoli correlati

Back to top button