Cronaca

Vaccino Sputnik, il Lazio chiede di produrlo dopo l’ok dell’Ema

Dopo l'ok dell'Ema il vaccino russo Sputnik V potrebbe essere prodotto e distribuito nel Lazio entro qualche settimana

Dopo l’ok dell’Ema il vaccino russo Sputnik V potrebbe essere prodotto e distribuito nel Lazio entro qualche settimana.  Un milione di dosi di vaccino anti-Covid Sputnik V ‘prenotate’ dal Lazio.

Vaccino Covid Sputnik, il Lazio potrebbe produrlo

La Regione, con l’assessore alla Salute Alessio D’Amato in prima linea, sarebbe intenzionata a richiedere un milione di dosi del siero e sarebbe in procinto di sottoporre la proposta di procedere con il vaccino russo al governo già nel vertice in corso questa mattina tra i governatori e i ministri degli Affari regionali e della Salute Mariastella Gelmini e Roberto Speranza. I tempi potrebbero essere rapidissimi: entro due settimane Ema potrebbe già concludere l’analisi del vaccino, e a quel punto la tempistica per avere lo Sputnik sarebbe di una decina di giorni.

La riunione

Il vaccino made in Russia, secondo quanto si apprende, potrebbe essere distribuito nella Regione nel giro di qualche settimana. È quanto emerge dal meeting tra i tecnici dello Spallanzani e l’istituto di Mosca che ha messo a punto il vaccino.


 

Articoli correlati

Back to top button