Cronaca

Blitz ambientalisti al Senato, arresti convalidati: attivisti tornano liberi

Uno dei giovani in aula: "Dopo il disastro della Marmolada temo per il nostro futuro"

Tornano liberi le tre persone arrestate ieri per il blitz al Senato, dove hanno gettato della vernice sulle mura di Palazzo Madama. Il giudice per le direttissime del tribunale di Roma ha convalidato gli arresti per gli attivisti Davide Nensi, Alessandro Sulis e Laura Paracini, disponendo la scarcerazione.

Vernice su Palazzo Madama: liberi gli attivisti del blitz al Senato

Il processo per i tre, accusati di danneggiamento aggravato, è stato fissato al 12 maggio. La procura aveva sollecitato la misura dell’obbligo di dimora per i tre indagati. Le indagini sono state svolte da Digos e Carabinieri. Nel corso dell’udienza i tre hanno rivendicato quanto compiuto ieri mattina: la facciata di palazzo Madama imbrattata di vernice.

“Dopo aver visto il disastro della Marmolada ho paura per il nostro futuro. Ho aderito a Ultima Generazione perché propone un cambiamento – ha dichiarato uno degli arrestati -, in particolare di fermare le emissioni di gas e puntare sulle energie rinnovabili”.

In base a quanto si apprende la ragazza arrestata aveva partecipato anche all’azione dimostrativa a Palazzo Bonaparte contro un quadro di Van Gogh. I tre inoltre erano stati denunciati per i blocchi stradali sul Grande Raccordo Anulare messi in atto nelle scorse settimane.

Articoli correlati

Back to top button