Cronaca

Lascia il cane in auto per accompagnare parente all’ospedale, l’animale muore di caldo: denunciato

Verona, cane morto soffocato in auto: il padron era in ospedale dove aveva accompagnato un parente per una visita urgente

Dramma a Verona dove un cane è morto soffocato in auto. Gli agenti della polizia locale hanno denunciato un 45enne veronese che dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamenti di animali dopo che il suo cane è morto per un colpo di calore perché lasciato da solo chiuso nella vettura parcheggiata davanti all’ospedale di Legnago.

Verona, cane morto soffocato in auto

“Non sapevo a chi affidarlo e avevo lasciato anche i finestrini dell’auto socchiusi”. Questa la giustificazione fornita dall’uomo dopo quanto accaduto nel pomeriggio di martedì 5 settembre. Qualcuno di passaggio ha segnalato la presenza del cane, un boxer adulto rinchiuso e ansimante in un’auto parcheggiata davanti al Mater Salutis. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia Locale che hanno rintracciato il proprietario nell’ospedale.

Il 45enne si è precipitato ad aprire le portiere, ma purtroppo, per l’animale non c’è stato niente da fare. Come riportato da L’Arena, l’uomo ha raccontato di aver accompagnato un parente in ospedale per una vista importante e di aver portato il cane perché non sapeva a chi lasciare l’animale. Il 45enne aveva lasciato i finestrini socchiusi credendo potesse bastare e pare si fosse anche accertato che il cane stesse bene scendendo a controllare prima che accadesse l’irreparabile.

Articoli correlati

Back to top button