Cronaca

Bolletta da 1 milione di euro per errore, la banca ne preleva 90mila. La famiglia: “Siamo senza soldi”

Il caso nel Kent, in Inghilterra

Ancora una bolletta inviata per errore, questa volta da circa 1 milione di euro: la banca ne preleva 90mila dal conto e la famiglia rimane senza soldi. Tutto nonostante la società EDF Energy avesse detto che la richiesta era chiaramente sbagliata. Il caso nel Kent, in Inghilterra.

Bolletta da un milione di euro per errore, il caso in Inghilterra

Una famiglia era rimasta senza soldi sul conto dopo l’addebbito di una bolletta di oltre 1 milione di euro. La richiesta di pagamento (sbagliata) è arrivata dalla società energetica britannica, EDF Energy. Nonostante la stessa avesse dichiarato che la richiesta era totalmente errata la banca aveva proceduto ad addebitare 90mila euro.

L’addebito

Il team antifrode della banca però è intervnuto e il pagamento è stato rimborsato. Tutto prima che la famiglia restasse sul serio senza soldi e in disperazione totale.

Peccato che dopo aver annullato l’addebito, sono stati dirottati su una tariffa più alta del fornitore di energia: “È stato abbastanza divertente all’inizio, fino a quando non è successo davvero”, ha dichiarato il capofamiglia.

Il caso

L’uomo che viveva con sua moglie e i due bambini piccoli aveva ricevuto una mail che affermava che i pagamenti con addebito diretto sarebbero saliti a 90mila euro al mese. “Ho pensato che fosse solo un errore perché ovviamente non ha niente a che fare con il nostro uso”.

La bolletta che arrivava di solito alla famiglia era di circa £ 150 al mese. Quando si è visto la bolletta da brividi Baron ha chiamato EDF ed è stato passato a tre diversi dipartimenti prima che un membro del personale identificasse cosa era andato storto. “Ha detto che sembrava essere solo un problema con il loro sistema e lo avrebbero risolto”. Nei giorni seguenti l’app mostrava un pagamento di  £ 80.000, quindi ha chiamato di nuovo ed è stato assicurato che sarebbe stato risolto. Ma non è stato così.

“Mia moglie ha ricevuto un messaggio di testo verso le sette del mattino dicendo che non avevamo fondi sufficienti sul nostro conto di famiglia. Ho solo supposto che avessimo perso circa cento sterline ma quando ho guardato era meno 76.000 sterline”.

L’intervento della banca

Il capofamiglia ha dunque contattato il dipartimento antifrode della sua banca che ha rimborsato subito il pagamento. “Ma la cosa che mi ha infastidito è che ho controllato il mio conto in banca all’inizio di questo mese solo per assicurarmi che fosse tutto in ordine, e ho visto che EDF mi proponeva di prelevare altre 80.000 sterline dal mio conto il giorno di Natale”.

EDF si è poi scusata con la famiglia e ha affermato che l’addebito diretto era stato ripristinato. “Siamo stati in contatto con il signor Baron per scusarci e abbiamo concordato che EDF applicasse un gesto di buona volontà al suo conto e ripristinasse l’addebito diretto al livello richiesto”.

Articoli correlati

Back to top button