Economia

Dazn non funziona? Ecco come chiedere (e ottenere) il rimborso

Come chiedere il rimborso se Dazn non funziona: la procedura da seguire in caso di disservizi da parte della piattaforma

Qual è la procedura e come si fa a richiedere un rimborso da parte di Dazn? Una domanda che in tanti si stanno ponendo in queste ore, in particolar modo dopo la prima giornata del campionato di Serie A, segnato da disservizi e disagi per gli utenti che non hanno potuto vedere alcune partite, ovvero Lazio-Bologna, Fiorentina-Cremonese, Salernitana-Roma e Spezia-Empoli.

Dazn non funziona, come richiedere rimborso

Per la richiesta di un rimborso c’è una procedura precisa, in attesa dell’indennizzo che la piattaforma riconoscerà ai suoi utenti dopo l’ultimo weekend di disagi e malfunzionamenti. In generale, l’iter per il rimborso è spiegato proprio da Dazn nella sezione Help del proprio sito:

  1. Ai sensi della Delibera 17/22/CONS AGCOM, l’utente che intende richiedere l’indennizzo deve veicolare la propria domanda (la Richiesta) entro 7 giorni di calendario dalla messa a disposizione da parte di DAZN dei dati di playback relativi all’evento interessato.
  2. La Richiesta dovrà essere trasmessa dal titolare dell’abbonamento a DAZN per il tramite della casella di posta elettronica indicata dall’utente in fase di sottoscrizione dell’abbonamento a DAZN e che costituisce il log in dell’account al seguente indirizzo e-mail: [email protected] o tramite invio della pec [email protected]
  3. La Richiesta dovrà consistere esclusivamente nella compilazione in ogni sua voce (ivi inclusi, a pena di irricevibilità, i valori relativi agli indicatori di QoE da cui evincere il potenziale disservizio secondo le indicazioni del modulo) e sottoscrizione del modulo (il Modulo) disponibile nella Sezione Help, agevolmente accessibile dalla homepage del sito internet DAZN in formato PDF.
  4. L’utente dovrà, inoltre, accompagnare la Richiesta con uno screenshot ovvero con una fotografia nei formati PNG o JPEG dei dati riportati sul test Misurainternet che consenta, attraverso la chiara identificazione della data e ora ivi riportata, di verificarne la correlazione diretta rispetto all’evento per il quale si trasmette la Richiesta stessa. Come indicato anche nel Modulo, l’utente dovrà specificare la tipologia di dispositivo utilizzato e dare prova che tale device è tra quelli registrati per la fruizione del servizio DAZN. A tal proposito, vale la pena precisare che: 
  • ai fini della lavorazione della Richiesta, sarà ritenuto valido solamente lo screenshot o la fotografia (nei termini sopra specificati) del dato risultante dal dispositivo effettivamente utilizzato per la fruizione dell’evento in questione;
  • qualsivoglia evidenza grafica differente rispetto allo screenshot/fotografia così come sopra riportato non sarà considerata ammissibile, pena la mancata evasione della Richiesta;
  • verranno presi in considerazione unicamente gli screenshot/fotografie (nei termini sopra descritti) che risulteranno perfettamente leggibili e indicanti tutti i dati sopra citati.

Problemi Dazn, l’azienda lavora agli indennizzi

Dazn lavora agli indennizzi dopo i problemi di domenica 14 agosto, e intanto interviene l’Agcom. “Dazn è consapevole di quanto sia importante il proprio servizio per gli appassionati di sport, prendiamo questa responsabilità seriamente e ci scusiamo profondamente con tutti gli utenti che non sono riusciti ad accedere al proprio account durante il weekend.

Si è verificato un evento di natura eccezionale che ha impattato alcuni utenti in diversi mercati in cui Dazn è presente. Come soluzione temporanea, abbiamo predisposto un’alternativa per seguire le partite tramite un link che abbiamo trasmesso ai clienti. Abbiamo tecnici che stanno lavorando ininterrottamente per risolvere la situazione. Forniremo nuovamente un’alternativa per seguire gli eventi in diretta, ove necessario”.

Lo comunica Dazn in una nota in riferimento a quanto accaduto domenica quando diversi utenti sono rimasti privi del collegamento per vedere le partite della prima giornata di campionato di calcio di serie A. “In Italia – prosegue l’azienda – nel rispetto delle regole esistenti, provvederemo ad erogare un indennizzo a ciascun cliente interessato, che verrà corrisposto secondo modalità rese note nei prossimi giorni. È nostra responsabilità far sì che tutto funzioni. Questo l’impegno che ci prendiamo. Il Team di DAZN”.

Dazn, l’Agcom chiede chiarimenti e indennizzi

Interviene l’Agcom sui ‘gravi disservizì registrati nella trasmissione delle partite della prima giornata di Serie A da parte di Dazn. L’Autorità per le Garanzie nella Comunicazione fa sapere in una nota di aver chiesto alla piattaforma di streaming “chiarimenti urgenti” su quanto accaduto e “di provvedere celermente a erogare gli indennizzi previsti dall’ultima delibera dell’Autorità”.

“A seguito dei gravi disservizi registratisi durante le trasmissioni delle partite di calcio della prima giornata del campionato di serie A e delle numerose segnalazioni pervenute – si legge nella nota dell’Autorità – l’Agcom ha chiesto con urgenza chiarimenti a Dazn su quanto accaduto e su come la società sta operando per evitare il ripetersi di disservizi in occasione della prossima giornata”.

“Agcom – prosegue la nota – ha anche chiesto a Dazn di provvedere celermente ad erogare gli indennizzi previsti dall’ultima delibera adottata dall’Autorità. Agcom si riserva, a seguito degli approfondimenti e delle proprie valutazioni di adottare ogni iniziativa che si renderà necessaria”.

Articoli correlati

Back to top button