Cronaca

Coronavirus: il ministro Speranza nel giorno della riapertura dei confini regionali, “serve prudenza, il virus è ancora molto pericoloso”

Per il Ministro della Salute, Roberto Speranza, “la battaglia non è ancora vinta. Serve prudenza. Il virus è ancora molto pericoloso“. Lo ha dichiarato oggi, 3 giugno, in occasione della riapertura dei confini regionali. “Non è ancora finita, il virus circola, ma grazie alle cose che abbiamo fatto in queste settimane, grazie ai comportamenti degli italiani e alle misure del governo e delle regioni – afferma – abbiamo un quadro epidemiologico sicuramente migliore“.

Speranza “Bisogna procedere con cautela e prudenza e le regole che abbiamo imparato in queste settimane”

Bisogna procedere con cautela e prudenza e le regole che abbiamo imparato in queste settimane – aggiunge il ministro della Salute – dobbiamo continuare a seguirle perché sono la chiave per la battaglia contro il Covid. Il virus è ancora molto pericoloso. Noi abbiamo fatto scelte drastiche e gli uomini e le donne di questo Paese hanno fatto sacrifici enormi. È stato fatto un pezzo di strada importante ma la battaglia ancora non è vinta. Dobbiamo continuare a lavorare sulla prudenza fino a quando non ci sarà la scoperta di un vaccino che ci consentirà, finalmente, di vincere questa battaglia. Fino ad allora – conclude Speranza – avremo bisogno della massima attenzione e cautela

Proprio di recente, il professor Alberto Zangrillo, direttore di Terapia Intensiva al San Raffaele di Milano, ha invece detto: “Da un punto di vista clinico il coronavirus non esiste più“. “Sono tre mesi che tutti ci sciorinano una serie di numeri che hanno evidenza zero, che hanno valore zero – ha affermato – C’è un solo numero che vale ed è l’evidenza“.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button