Cronaca

Covid, focolai di variante Delta in tutta Italia | La mappa Regione per Regione

La variante Delta del Covid continua la sua corsa. In tutta Italia sono esplosi diversi focolai: la mappa Regione per Regione

La variante Delta del Covid continua la sua corsa. In tutta Italia sono esplosi diversi focolai. Non è certamente l’estate che tutti speravano, ovvero “libera” dal Coronavirus. Ad essere contagiati sono soprattutto  i ragazzi. Vediamo insieme la mappa dei contagi Regione per Regione.

Covid, focolai di variante Delta in tutta Italia: la mappa

Si contano focolai ovunque, in particolare tra giovani e non vaccinati. Hotel, locali, piazze, feste private. Come nell’estate caratterizza da quel coviddi non esiste. Ora sappiamo tutti che esiste, il problema è che in tanti pensavano, o speravano, che la pandemia fosse finita o agli sgoccioli. Mentre il Governo approva il Green pass, molti sindaci stanno imponendo nuove restrizioni. Specialmente per quanto riguarda le zone turistiche.

È tornato l’obbligo della mascherina all’aperto (dalle 18 alle 22) a Otranto, a San Felice a Circeo, a Ponza e in diverse altre località. Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha vietato tutti gli eventi a rischio assembramento. Chi aveva organizzato feste e concerti dovrà fare marcia indietro.

Focolai di variante Delta nei luoghi di vacanza

Come detto i focolai di variante Delta in tutta Italia destano preoccupazione. Che siano legati anche agli spostamenti per le vacanze sembra ovvio: contagi diffusi si registrano a Capri, nelle isole Eolie (Salina e Stromboli), Pantelleria. E non solo.

Focolai di variante Delta sono stati segnalati anche in montagna: a Sestriere, Brentonico, Mezzan, Lodrone di Storo. In diversi casi è stato necessario chiudere gli alberghi e isolare gli ospiti.

Focolai di variante Delta: Lazio a rischio zona gialla

Il Lazio è comunque una delle Regioni dove gli aumenti dei contagi sono più sostenuti. Se continua con questo ritmo si raggiungerà presto il limite del 10% di pazienti Covid in terapia intensiva, il che significa anche, e soprattutto, che scatterà la zona gialla. La soglia potrebbe essere superata entro agosto, a meno di un improvviso arretramento dei numeri dell’infezione.

I focolai di variante Delta sono soprattutto nelle zone di si concentra il più alto numero di turisti o dove la movida è più frequentata. Per restare nel Lazio, o tassi di contagio a Ostia e Fregene sono cresciuti in modo notevole.


Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button