Economia

Bonus genitori separati, arriva l’assegno da 800 euro al mese | COME FUNZIONA

Genitori separati o divorziati, assegno da 800 euro al mese: come funziona. Approvato anche il rifinanziamento del Fondo nuove competenze

È stato approvato l’assegno da 800 euro al mese per genitori separati divorziati. Una misura d’aiuto per quei genitori in difficoltà, necessari per il pagamento dell’assegno di mantenimento figli ex coniugi, in caso di difficoltà di natura economica.

Genitori separati divorziati, assegno da 800 euro al mese: a chi spetta

È stato approvato l’emendamento della Lega, per l’istituzione di un fondo per genitori separati entra nel decreto fiscale approvato nella notte dalle commissioni Finanze e Lavoro. Il contributo era stato introdotto dal Decreto Sostegni, ma non si era sbloccato per la mancanza del decreto attuativo.

L’assegno può essere richiesti da genitori lavoratori che hanno cessato, ridotto o sospeso l’attività lavorativa a causa della pandemia di Covid e per questo non sono in grado di garantire il versamento dell’assegno di mantenimento.

L’approvazione

“Nella serata di ieri in Commissione al Senato hanno approvato l’emendamento al Dl fiscale che ripristina l’assegno di invalidità per gli invalidi parziali che prestano attività lavorativa. Correggiamo un’ingiustizia. Manteniamo la promessa fatta a famiglie e associazioni che lottano per l’inclusione”. Lo scrive su Facebook il ministro del Lavoro Andrea Orlando.

Approvato anche il rifinanziamento del Fondo nuove competenze, per la formazione delle lavoratrici e dei lavoratori. Si tratta di 200 milioni di euro per finanziare i progetti già presentati, più altri 500 milioni per aprire nuovi bandi nei prossimi due anni. Lavoreremo ai nuovi criteri, con il metodo del dialogo sociale. Passato anche un emendamento per le decontribuzioni per le start up sociali che realizzano progetti per l’inclusione.

Articoli correlati

Back to top button