Gossip

Giulia De Lellis, vacanza da incubo ai Caraibi: ”Un trauma”

Un rientro in Italia veramente tortuoso, quello vissuto dall'influencer Giulia De Lellis

Giulia De Lellis, vacanza da incubo ai Caraibi: lei stessa ha definito la vicenda un trauma. Un rientro piuttosto difficile e veramente tortuoso, quello vissuto dall’influencer, ex di Andrea Damante. Sui social, ha avuto modo di raccontare tutte le peripezie fatte durante il viaggio.

Vacanza da incubo ai Caraibi per Giulia De Lellis: il racconto

Di ritorno da Saint Barts, l’influencer, ex di Andrea Damante, racconta le peripezie affrontate durante il viaggio: dal ritardo dei voli (che l’ha costretta a prendere un jet privato) allo smarrimento delle valige. Tramite il suo profilo Instagram, Giulia ha raccontato alle fan i dettagli del faticoso viaggio affrontato per rientrare in Italia: “Ieri abbiamo aspettato non so più quanto il volo di ritorno che inspiegabilmente non è partito. Se restavamo, perdevamo la coincidenza. Se perdevamo la coincidenza, dovevamo restare a St. Barth per tre giorni perché non c’erano più voli. Non vi sembra un film già visto?”. Faceva riferimento al viaggio di andata, nel quale ha vissuto le stesse difficoltà.

Giulia ha quindi aggiunto di avere deciso di spostarsi con un jet privato per evitare di perdere la coincidenza. Ma spostarsi a bordo di un mezzo più piccolo l’avrebbe spaventata: “Con una coppia di sconosciuti (carinissimi) che hanno avuto il nostro stesso problema e quindi lo stesso volo, per non restare bloccati e perdere il resto dei voli, abbiamo dovuto prendere un aereo privato. Per quattro, io già sudavo”. 

I bagagli smarriti per oltre 10 giorni

Infine, l’influencer, come ha spiegato, è stata costretta a fare a meno del suo bagaglio, smarrito per 10 giorni: “Anche le valigie non sono arrivate! Dieci giorni dall’altra parte del mondo senza le mie cose è stato terribile, avrò il trauma di questa cosa, già lo so”. “Tutto è bene quel che finisce bene. Anche se, vi giuro, questa vacanza è stata una tragedia comica continua. Ci guardavamo e non sapevamo se ridere o piangere, a volte abbiamo fatto entrambe le cose. È successo di tutto, qualsiasi tipo di cosa”, ha poi concluso.

Articoli correlati

Back to top button