Politica

Terremoto in Lega? Chi entra e chi esce

Sotto campagna elettorale, come per uno strano caso del destino, i mal di pancia iniziano a sentirsi quando si parla di candidature. La Lega, primo partito in Italia, a volte contestato ma pur sempre presente in Campania è appetibile sotto il punto di vista elettorale, facile che in questa tornata faccia scattare in provincia di Salerno almeno un seggio.

Possibile seggio della Lega a Salerno

La corsa al posto quindi è evidente. E anche il malcontento di chi avrebbe voluto esserci ( nella lista ) ma non c’è. Per vari motivi. Poi c’è chi fino a pochi giorni prima lavorava per un europarlamentare, e poi improvvisamente finito il contratto finisce anche il suo amore per la Lega stessa. Si sa, i colpi di fulmine vanno e vengono, bisogna farsene una ragione. Ormai è un cliché, chi non viene candidato o perde qualcosa, il giorno dopo è sui giornali a parlarne male. E se entra qualcuno della società civile, le porte che sbattono non si contano. Lega, Pd, Forza Italia, qualunque sia il partito, la regola non cambia.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button