Politica

Meloni: “Mi fido dei miei alleati. Covid sotto controllo: ok tamponi e mascherine, non la privazione della libertà”

Presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei Deputati, si è tenuta la conferenza stampa

Presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei Deputati, si è tenuta la conferenza stampa di fine anno del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, organizzata dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti in collaborazione con l’Associazione della Stampa parlamentare.


Governo Meloni, dal Senato via libera alla manovra


Fine anno, la conferenza stampa della premier Giorgia Meloni

“Non è esattamente” la conferenza stampa “di un governo che ha lavorato un anno, è più una conferenza stampa di inizio mandato“, sono state le prime parole del premier. In merio alla nuova ondata di Covid in Cina, il presidente del Consiglio ha spiegato che il Governo si è “mosso immediatamente” e si è augurata che la misura sui tamponi per chi arriva dal Paese orientale sia presa a livello Ue. In ogni caso, Meloni ritiene che la situazione in Italia sia sotto controllo ma restano utili i test e le mascherine.

“Mi fido dei miei alleati al governo. A di là dei dibattiti naturali all’interno di una maggioranza, e delle sfumature diverse nei programmi dei singoli partiti, c’è visione comune. È normale che ci sia dibattito. Poi contano i fatti“. Lo ha detto la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, nella conferenza stampa di fine anno, parlando dei rapporti nella coalizione dopo la manovra. “Trovo un clima assolutamente positivo nella maggioranza, non posso lamentarmi – ha aggiunto -, e non lo dico per fatto dovuto”.

“La manovra è stata approvata un giorno in anticipo rispetto a quelle degli ultimi due anni: al di là del legittimo dibattito e delle divergenze, c’è stata la volontà di lavorare bene e mantenere scadenze e impegni, ci siamo riusciti”, ha affermato Meloni.

“Considero molto positivamente – ha detto Meloni – gli stimoli lanciati dal Presidente dell’ordine sull’affrontare i problemi dei giornalisti: considero sempre che un giorno tornerò alla mia professione, che è quella giornalistica. Credo che i giornalisti debbano fare il loro lavoro con responsabilità, ma in condizioni di libertà, di stabilità, con salari adeguati a questa responsabilità. Sarò contenta di incontrare il presidente dell’Ordine per arrivare a una iniziativa del governo su queste materie. Sono disponibile”.

Articoli correlati

Back to top button