Sondaggi elettorali, continua l’ascesa della Lega: è record storico, raggiunto il 38%

quanto-guadagna-matteo-salvini

Mentre si parla ancora del caso della Sea Watch, la Lega cresce nei sondaggi. E tocca il suo record storico, con il 38% della rilevazione di Swg per La7

Mentre si parla ancora del caso della Sea Watch, la Lega cresce nei sondaggi. E tocca il suo record storico, con il 38% registrato dalla rilevazione di Swg per il Tg La7 del lunedì sera. Il partito di Matteo Salvini continua a guadagnare consensi (+0,8% in una settimana) e raggiunge, quindi, il 38%. Mai prima aveva fatto registrare un dato del genere, nonostante il grandissimo successo delle europee.

A inseguire, a debita distanza, c’è invece il Partito Democratico, che si ferma al 22,6%, stabile rispetto alla settimana precedente. Continua invece la crisi del Movimento 5 Stelle, che passa dal 18% al 17,2%, quasi un punto percentuale in meno negli ultimi sette giorni.

Sondaggi elettorali, continua l’ascesa della Lega

Continua la difficoltà anche per Forza Italia, che perde ancora consensi dopo il già deludente risultato del 26 maggio e passa dal 6,6% al 6,5%. In lieve calo anche Fratelli d’Italia, che scende al 6,4% e resta dietro al partito di Silvio Berlusconi. Rimangono stabili, invece, sia +Europa con Italia in Comune (al 2,8%) che i Verdi (al 2,7%). Ancora in calo, invece, la Sinistra: passa dall’1,6% della scorsa settimana all’1,5% di oggi.

Il caso Sea Watch 3

Il sondaggio del Tg La7 prende in considerazione anche il parere degli italiani sul caso della Sea Watch 3 e su ciò che ha fatto la comandante Carola Rackete. Il 37% degli intervistati ritiene che la capitana abbia “sbagliato perché ha trasgredito la legge”. Il 15%, invece, crede che “abbia sbagliato perché i migranti non devono sbarcare in Italia”.

Al contrario, ha fatto bene “perché è disumano lasciare a lungo i migranti sulla nave” secondo il 29% del campione. Infine, ritiene che abbia “fatto bene perché è sbagliata la decisione di bloccare i porti” l’11% degli intervistati. Non si esprime l’8%. In totale, quindi, ritiene sbagliata la decisione di Carola Rackete il 52% degli intervistati, la ritiene giusta il 40%.

TAG