Cronaca

Shock negli Stati Uniti, lascia il figlio di un anno in auto al caldo per 5 ore e muore | Il papa: “Piangeva sempre, mi disturbava”

"Piangeva sempre, mi disturbava", questa la sua giustificazione

Shock negli Stati Uniti, dove un papà lascia il figlio di un anno in auto sotto il sole rovente per 5 ore e muore: “Piangeva sempre, mi disturbava”, questa la sua giustificazione. Landon Parrot, 19 anni, è accusato è ora accusato di omicidio.

Stati Uniti, lascia il figlio in auto per 5 ore e muore

Landon Parrot, 19 anni, è accusato di aver ucciso il figlio di 1 anno dopo averlo fatto aspettare in auto per 5 ore sotto il sole rovente. Il drammatico episodio è avvenuto in Ohio. Dopo ore avrebbe portato il figlio all’ospedale ma era ormai troppo tardi per il piccolo che era già deceduto.

Le autorità sanitarie hanno allertato la Polizia che ha interrogato il giovane. Durante l’interrogatorio, Parrot avrebbe fatto delle dichiarazioni contrastanti fino a quando poche ore dopo, incastrato, ha ammesso il folle gesto giustificandosi: “Piangeva sempre, mi disturbava”.

La confessione

“Il piccolo è stato lasciato solo in macchina per cinque ore, mentre le temperature all’esterno erano sopra i 30°C”, questo è quanto dichiarato dalla polizia tramite un post su Facebook: “L’uomo ha indicato alla polizia che l’atto era intenzionale: non voleva che il bambino fosse un ‘disturbo’ in casa perché piangeva”. Parrot è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo. La mamma del bambino, di cui non si hanno ancora informazioni, in quel momento era al lavoro.

Orvieto, bambino di 3 anni esce da solo nel cuore della notte

Attimi di paura ad Orvieto dove un bambino di tre anni è uscito di casa da solo nel cuore della notte alla ricerca dei parenti. Il piccolo è uscito di casa a piedi scalzi: lo ha visto uscire dal portone un passante che ha dato l’allarme. I genitori sono stati denunciati con l’accusa di abbandono di minore.

La dinamica

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il bambino di tre anni si sarebbe svegliato in casa senza trovare nessuno nell’abitazione. A quel punto, avrebbe deciso di uscire, incamminandosi per la strada deserta. I carabinieri hanno poi appurato che i parenti, affermando che il piccolo si fosse addormentato in casa, avevano deciso di uscire dall’abitazione, lasciandolo di fatto da solo.

Ulteriori accertamenti, rendono noto i militari della compagnia di Terni, “valuteranno il contesto familiare in cui il minore è inserito, affinché possano essere determinati compiutamente eventuali pericoli alla sua incolumità”.

Articoli correlati

Back to top button