Cronaca

Coronavirus, Fase 2: quando sarà obbligatorio usare la mascherina?

Quando si dovrà usare la mascherina per il coronavirus nella fase 2? L’Italia riapre lentamente dopo il coronavirus, ma lo fa a distanza di sicurezza. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo ha ripetuto più volte nel corso della conferenza stampa di ieri, 26 aprile. La Fase 2 partirà dal 4 maggio, riapriranno le aziende e molte persone potranno tornare a lavorare nel rispetto delle nuove norme di sicurezza e sopratutto con la mascherina. Ma quando e dove sarà necessario indossarla?

Fase 2: quando usare la mascherina?

Sulla questione si è molto dibattuto in quanto rendere obbligatorio l’uso di mascherina implicherebbe anche la possibilità per i cittadini di poter reperire su tutto il territorio nazionale il dispositivo di protezione. Cosa al momento, specie in alcune zone della penisola, impossibile. Il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, aveva chiesto nel corso della cabina di regia tra Governo, Regioni, Comuni e Province, di imporre l’obbligatorietà della mascherina in ogni circostanza, sia sui mezzi di trasporto che per strada.

Si è pensato poi di rendere l’uso di mascherine altamente consigliato e non obbligatorio, fino ad arrivare alla decisione comunicata ieri sera. Ci sarà, dal 4 maggio, l’obbligo di indossarla nei luoghi chiusi e tutte le volte che non si riesce a rispettare almeno un metro di distanza. Vista poi la carenza dei dispositivi, potranno essere indossate non solo quelle chirurgiche ma anche quelle in stoffa, lavabili e autoprodotte.

Quando è obbligatoria la mascherina?

L’uso delle mascherine dunque è fortemente consigliato in ogni circostanza. Ci saranno però alcuni casi nei quali non si potrà fare a meno delle mascherine, salvo incorrere nella violazione dell’articolo 650 del codice penale, ovvero inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Sui mezzi pubblici, per esempio: metropolitane, autobus, tram, treni, traghetti e aerei.

In quei casi, l’ambiente chiuso e stretto rende più facile il contagio e quindi non se ne potrà fare a meno. Dal parrucchiere e dal barbiere (quando riapriranno) la mascherina dovrà essere indossata da entrambi i soggetti, il negoziante e il cliente. Mentre negli esercizi commerciali l’obbligo sarà del commesso, e del cliente soltanto nel caso che non sia possibile, a causa delle ridotte dimensioni del locale, mantenere la distanza minima necessaria: è il criterio che impone l’uso della mascherina come regola generale. Mascherine obbligatorie anche ai funerali, che saranno ripristinati ma con un numero massimo di 15 persone. Le Regioni potranno adottare regole più stringenti di quelle nazionali. È il caso della Campania, dove la mascherina è obbligatoria per chi fa jogging, nonostante le proteste di chi pensa sia impraticabile.

Articoli correlati

Back to top button