Cronaca

Coronavirus in Italia, il bollettino del 28 ottobre: 24.991 nuovi casi, 205 morti

Il bollettino dell'emergenza coronavirus in Italia relativo alla giornata di oggi, 28 ottobre, registra 24.991 nuovi casi di Covid-19 su 198.952 tamponi processati

Il bollettino dell’emergenza coronavirus in Italia relativo alla giornata di oggi, 28 ottobre, registra 24.991 nuovi casi di Covid-19 su 198.952 tamponi processati (il giorno prima erano stati 174.398). Sono 205 i nuovi decessi. I dati del bollettino oggi, 28 ottobre.

  • Casi giornalieri: 24.991 (casi totali 589.766)
  • Morti: 205 (totale vittime 37.905)
  • Guariti: 3.416 (totale 275.404)
  • Tamponi giornalieri: 198.952

Il premier Conte minaccia di chiudere tutto. Dopo aver presentato il Decreto Ristori, il Presidente del Consiglio, con accanto i ministri Roberto Gualtieri (Economia) e Stefano Patuanelli (Sviluppo), ha parlato di “dialogo aperto” e di “approccio costruttivo” con le categorie, riconoscendone “sacrifici e difficoltà”.

Con una curva epidemiologica in continua salita, non possiamo illuderci che le persone vadano in giro, in palestra, al ristorante senza timori. Se rispettiamo queste misure avremo buone chance di affrontare il mese di dicembre con una certa serenità, senza un sistema sanitario allo stremo. In caso contrario ci troveremo con la necessità di operare un lockdown generalizzato, uno scenario che dobbiamo scongiurare a qualunque costo”, dichiara Conte.

Coronavirus, il bollettino di oggi, 28 ottobre

Sono 24.991 i casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, con quasi 200mila tamponi effettuati (198.952). È il dato più alto da inizio pandemia. Il numero delle vittime sale a 37.905, con un incremento di 205 decessi. La Regione con più nuovi contagi è la Lombardia (7.558 su 41.260 tamponi). Crescono le terapie intensive: +125 a livello nazionale per un totale di 1.536, mentre i ricoveri salgono di 1.026, per un totale di 14.981.


bollettino-coronavirus-italia-28-ottobre-casi-morti


I positivi al Covid-19 Regione per Regione

Ecco i dati sulle persone attualmente positive al Coronavirus regione per regione:

  • 61.406 in Lombardia
  • 34.886 in Campania
  • 27.946 nel Lazio
  • 25.787 in Piemonte
  • 22.360 in Toscana
  • 21.600 in Veneto
  • 18.230 in Emilia Romagna
  • 12.188 in Sicilia
  • 9.437 in Puglia
  • 7.478 in Liguria
  • 5.348 in Sardegna
  • 5.029 in Abruzzo
  • 4.999 in Umbria
  • 4.526 nelle Marche
  • 3.921 a Bolzano
  • 3.732 in Friuli Venezia Giulia
  • 2.504 in Calabria
  • 1.767 a Trento
  • 1.184 in Basilicata
  • 1.430 in Valle d’Aosta
  • 699 in Molise

Il bollettino del 28 ottobre in Campania

Aumentano ancora i casi di coronavirus in Campania: sono 2.427 i nuovi contagi emersi dalle analisi di 15.030 tamponi nelle ultime 24 ore in regione. Di questi, gli asintomatici sono 2.396, contro i 31 sintomatici. Ieri erano stati 2.791 i nuovi positivi (record in Campania) a fronte di 14.781 tamponi analizzati. I guariti totali sono 10.272, mentre i decessi salgono a 624 con i 17 annunciati oggi.

Complessivamente, in Campania si sono registrati 45.782 casi positivi su 901.583 tamponi complessivi: resta inoltre la seconda regione d’Italia per numero di casi attivi e la quinta regione per numero di casi totali, sempre più vicina al Veneto ed all’Emilia Romagna, due delle regioni più colpite tra marzo ed aprile.

QUI IL DETTAGLIO

Il bollettino del 28 ottobre in Veneto

Il Veneto sfonda i 2.000 casi giornalieri di Covid-19, con 2.143 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, che portano il totale da inizio pandemia a 49.135 malati. Il Bollettino regionale registra inoltre 11 decessi, con totale a 2.355. Gli attuali positivi sono 21.600; in isolamento domiciliare vi sono 15.993 persone (+1.326), di cui 6.949 positive (+532) e 480 sintomatici. Cresce la pressione sugli ospedali, con 802 ricoverati nei reparti non critici (+53) e 94 (+6) nelle terapie intensive.

Il bollettino del 28 ottobre in Abruzzo

Sono 434 i nuovi casi di coronavirus accertati con i test delle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall’analisi di 3.980 tamponi: è risultato positivo il 10,9% dei campioni analizzati. Ancora una volta è record di contagi e di tamponi in 24 ore. Oltre novemila i casi complessivi dall’inizio dell’emergenza ad oggi, la maggior parte dei quali riguardanti la seconda ondata. Si registrano due decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 534. Aumentano i ricoveri e le terapie intensive.

Dei nuovi casi, 120, cioè il 27,6%, sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. I nuovi positivi hanno età compresa tra sette mesi e cento anni. Quelli con età inferiore ai 19 anni sono 70: 24 in provincia dell’Aquila, dieci in provincia di Pescara, quattro in provincia di Chieti e 32 in provincia di Teramo. I due decessi recenti riguardano una 87enne di Pescara e una 86enne di Chieti.

I casi complessivi in Abruzzo arrivano a 9.193: 2.487 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+154 rispetto a ieri), 1.752 in provincia di Chieti (+44), 2.603 in provincia di Pescara (+51), 2.186 in provincia di Teramo (+170), 59 fuori regione (invariato) e 106 (+15) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Il bollettino del 28 ottobre in Toscana

In Toscana sono oggi 1.708 i nuovi positivi al Coronavirus su un totale di 36.992 contagiati da inizio epidemia. I nuovi casi sono il 4,8% in più rispetto al totale del giorno precedente quando l’aumento era stato di 1.823 positivi. Sale l’età media dei casi odierni: è di 48 anni circa contro i 44 di ieri.

I guariti crescono del 2,9% e raggiungono quota 13.335. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.041.270, 13.811 in più rispetto a ieri. Sono 8.156 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 20,9% è risultato positivo: ieri i soggetti testati erano stati di più, 8.439, di cui il 21,6% positivo.

Aumenta di 64 i ricoverati, che raggiungono quota 987, di cui 130 in terapia intensiva, + 11. Oggi si registrano 7 nuovi decessi: 4 uomini e 3 donne con un’età media di 82,3 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 1 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Pistoia, 2 a Pisa, 1 a Livorno, 1 a Arezzo. In totale da inizio epidemia ci sono stati 1.297 pazienti deceduti.

Il bollettino del 28 ottobre della Puglia

Sono stati registrati 772 casi positivi oggi mercoledì 28 ottobre in Puglia su 6.437 test per l’infezione da Covid-19, con un nuovo aumento (ieri erano 611 casi). E ci sono 13 nuovi decessi. Quasi la metà dei nuovi positivi sono in provincia di Bari (359); poi 117 in provincia di Foggia, 127 in provincia di Taranto, 86 nella provincia Bat, 39 in provincia di Lecce e, pure, 39 in provincia di Brindisi; 4 i residenti fuori regione e 1 in provincia non nota.

Le morti sono 7 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Bari e una ciascuna nelle province di Brindisi, Bat e Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 537.592 test; 6.217 sono i pazienti guariti; il totale dei casi positivi Covid in Puglia è 16.353 e i casi attualmente positivi sono 9.437.

Il bollettino del 28 ottobre in Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati effettuati 5573 tamponi, 406 i nuovi contagi e quattro i decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 9.142, di cui: 2.992 a Trieste, 3.373 a Udine, 1.767 a Pordenone e 926 a Gorizia, alle quali si aggiungono 84 persone da fuori regione.

I casi attuali di infezione sono 3.766. Salgono a 35 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 146 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 382, con la seguente suddivisione territoriale: 204 a Trieste, 85 a Udine, 82 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 4.994, i clinicamente guariti 34 e le persone in isolamento 3.551.

Il bollettino del 28 ottobre in Basilicata

Tre decessi e 161 casi positivi (anche se sono 120 quelli che riguardano lucani) su 1.451 tamponi analizzati in un giorno in Basilicata: quelli diffusi oggi dalla task force regionale continuano a essere numeri in crescita. Trentotto positività al Covid riguardano cittadini pugliesi che hanno fatto il test in Basilicata.

Con gli ultimi tre decessi, il totale delle vittime lucane è salito a quota 47, mentre quello delle persone ricoverate negli ospedali della Basilicata è passato da 75 a 80, con sette in terapia intensiva (due al San Carlo di Potenza e cinque al Madonna delle Grazie di Matera).

Attualmente sono 1.073 (rispetto alle 967 dell’ultimo aggiornamento) le persone residenti in Basilicata positive al coronavirus, delle quali 993 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, in Basilicata sono guarite 591 persone (nove ieri) e sono stati analizzati 99.466 tamponi, 97.332 dei quali sono risultati negativi.


Leggi anche:



Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button