Cronaca

Coronavirus, il bollettino del 9 ottobre: 5.372 nuovi casi, 28 decessi e 1.186 guariti

L’Italia è nel pieno della seconda ondata dell’epidemia di coronavirus, gli esperti non hanno più dubbi: il nuovo aumento dei casi nelle ultime settimane sarebbe stato causato, a quanto pare, dal boom di eventi di gruppo, non necessariamente legati alla movida.

Funerali, feste private, cerimonie e ricevimenti, ma anche cene ed eventi elettorali, adesso, sono al centro del dibattito per la mancanza di controllo, anche da parte delle persone che li hanno organizzati, che hanno sistematicamente ignorato le regole del buon senso, dando vita ad eventi che hanno radunato centinaia di persone.

In Campania il Governatore De Luca ha emanato una serie di ordinanze che limitano il numero delle presenze a questo tipo di cerimonie, e dettano regole precise per lo svolgimento dei ricevimenti. L’Italia sta risentendo ancora, secondo gli esperti, dell’“onda lunga” delle vacanze, molti infatti avevano scelto il mese di settembre per le ferie, e le conseguenze di questi comportamenti si stanno manifestando in queste ultime settimane. Il bollettino del 9 ottobre: ultimi aggiornamenti sui nuovi casi di contagio, i decessi e i guariti.

  • Casi totali: 343.770
  • Morti: 28 (per un totale di 36.111)
  • Guariti  1.186 (per un totale di 237.549)
  • Tamponi: 129.471

Coronavirus, il bollettino del 9 ottobre

I nuovi positivi del bollettino di ieri sono stati 4.458, con cirva 128mila tamponi effettuati. Il numero degli attualmente positivi è salito a 65.952. I morti ieri sono stati 22, per un totale di 36.083, i guariti sono 236.363 (+1.060 nelle ultime 24 ore). Aumentano anche i ricoverati, +164, per un totale di 4.283, e le terapie intensive (358 +21 nelle ultime 24 ore). Nuovo record di tamponi ieri, 128.098. Il totale dei casi sale così a 338.398 (+1,33%).

I dati di oggi

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 343.770 persone (+5.372 rispetto a ieri, +1,6%; ieri +4.458) hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 36.111 sono decedute (+28,+0,1%; ieri +22) e sono state dimesse 237.549 (+1.186, +0,5%; ieri +1.060). Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 70.110 (+4.158, +6,3%; ieri +3.376); il conto sale a 5.372 — come detto sopra — se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia.

I tamponi sono stati 129.471 (1.373 in più rispetto a ieri che erano stati 128.098).

I pazienti ricoverati con sintomi sono 4.086 (+161, +4,1%; ieri +143), di cui 387 in terapia intensiva (+29, +8,1%; ieri +21).

 


I dati dalle Regioni

  • Lombardia: 110.852 (11.128) (983)
  • Piemonte: 37.595 (4.310) (401)
  • Emilia-Romagna: 36.914 (5.609) (276)
  • Veneto: 30.504 (5.474) (595)
  • Lazio: 19.135 (9.186) (387)
  • Campania: 17.233 (9.597) (769)
  • Toscana: 17.095 (5.121) (483)
  • Liguria: 14.670 (2.275) (196)
  • Puglia: 9.116 (3.550) (249)
  • Sicilia: 8.712 (3.901) (233)
  • Marche: 8.399 (1.145) (49)
  • P.A. Trento: 6.394 (681) (39)
  • Friuli Venezia Giulia: 5.290 (1.141) (146)
  • Abruzzo: 4.886 (1.249) (103)
  • Sardegna: 4.742 (2.569) (134)
  • P.A. Bolzano: 3.888 (797) (85)
  • Umbria: 3.057 (1.000) (151)
  • Calabria: 2.188 (638) (42)
  • Valle d’Aosta: 1.402 (139) (18)
  • Basilicata: 997 (448) (22)
  • Molise: 701 (152) (11)

Leggi le tabelle:



Articoli correlati

Back to top button