Cronaca

Coronavirus, il bollettino del 30 giugno: 23 decessi e 1052 guariti nelle ultime ore

Coronavirus, arriva il bollettino sulla situazione dell’epidemia in Italia aggiornata al 30 giugno. Dopo mesi in cui il report è stato fornito dalla Protezione Civile, prima tramite conferenza stampa e poi online, ora è il Ministero della Salute ad occuparsi della diffusione dei dati sui nuovi casi, i morti e i guariti.

Coronavirus, il bollettino del 30 giugno

Ad oggi, martedì 30 giugno, sono 15.563 le persone attualmente positive al Covid-19 (oggi 142 nuovi casi), in diminuzione di 933 unità rispetto a ieri, quando il calo era stato di 185. Due giorni fa, la discesa dei positivi è stata pari a 155 unità. Nelle ultime ore sono stati analizzati 48.273 test, ieri erano 27.218, due giorni fa 37.346. Il totale dei tamponi eseguiti sale così a 5.390.110, mentre il totale dei casi testati è di 3.263.975. Intanto, nelle ultime 24 ore, nel Paese hanno superato la malattia 1.052 persone, per un numero complessivo di guariti che ha raggiunto quota 190.248.

Attualmente in terapia intensiva si trovano 93 persone, ieri erano 96. I ricoverati in strutture ospedaliere con sintomi sono 1.090 e in isolamento domiciliare, invece, si trovano 14.380 positivi al Covid-19.


bollettino-ministero-salute-coronavirus-italia-30-giugno


I contagi attuali nelle regioni

  • 10.060 in Lombardia
  • 1.423 in Piemonte
  • 1.010 in Emilia Romagna
  • 836 nel Lazio
  • 462 in Veneto
  • 329 in Toscana
  • 280 in Liguria
  • 266 nelle Marche
  • 197 in Abruzzo
  • 181 in Campania
  • 129 in Puglia
  • 128 in Sicilia
  • 84 a Bolzano
  • 50 a Trento
  • 45 in Friuli Venezia Giulia
  • 27 in Calabria
  • 25 in Molise
  • 14 in Sardegna
  • 10 in Umbria
  • in Valle d’Aosta
  • in Basilicata

Leggi le tabelle:

Consulta la mappa:

Vai a:


Leggi anche:

 


Le ultime notizie sul coronavirus: segui la nostra diretta

 

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto